07.08.2020

CONCLUSA “INSIEME PER CARITAS”. OLTRE 1.300 PASTI DONATI

Scegliere l’invio elettronico della bolletta è un piccolo gesto che ha permesso di contribuire a dare un aiuto concreto a chi ha più bisogno. Grazie a una campagna durata da metà maggio a fine luglio Ascopiave Energie ha trasformato le oltre 2.600 richieste di attivazione della bolletta per e-mail nell’equivalente di oltre 1.300 pasti da destinare alle persone in difficoltà del territorio in cui l’azienda opera. Per ciascuna richiesta Ascopiave Energie ha donato 2 euro a favore della Caritas Italiana che sono stati trasformati in pasti.

Grazie al progetto “Insieme per Caritas”, lanciato dal Gruppo Hera, di cui Ascopiave Energie fa parte, e sviluppato in tutti i territori in cui le società del gruppo sono operative, le richieste di attivazione della bolletta per e-mail, sono state trasformate in pasti da destinare alle Caritas di Veneto, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Lombardia e Puglia.

In particolare, la quota parte dei fondi raccolti da Ascopiave Energie è stata destinata alla Caritas di via Querini a Mestre per l’acquisto di prodotti alimentari per le mensa diocesana e al Centro di Ascolto Caritas di Vicenza per l’acquisto di generi alimentari da destinare alle parrocchie di Schio.

“Ringrazio Ascopiave Energie – commenta il direttore di Caritas Veneziana diacono Stefano Enzo – per questa iniziativa che ha coniugato attenzione verso chi in questo singolare momento storico si trova in difficoltà e attenzione ai temi ambientali, due argomenti particolarmente cari a Papa Francesco. Caritas Veneziana da sempre attenta ai bisogni e alle necessità del territorio ha visto, in questi ultimi mesi, aumentare le richieste d’aiuto per l’acquisto di generi alimentari, a dimostrazione che la pandemia ha davvero toccato nel profondo le fasce più fragili della popolazione e non solo, a questo proposito ogni offerta è utile a incrementare un magazzino che in questi giorni non si fa mai in tempo a riempire”.

Il direttore di Caritas Diocesana Vicentina, don Enrico Pajarin, commenta così la donazione di Ascopiave Energie: “Il contributo ricevuto è di grande aiuto, perché ci permetterà di sostenere con gesti concreti le persone che si trovano in difficoltà, il cui numero, dal nostro punto di osservazione, potrebbe aumentare in seguito all’emergenza socio-economica nata dalla pandemia. Grazie quindi ad Ascopiave Energie per questo progetto di solidarietà”.

Questa operazione, oltre a garantire un importante supporto sociale, rappresenta anche un vantaggio per i clienti, poiché l’invio per e-mail assicura puntualità di consegna, e anche per l’ambiente, in termini di risparmio di carta ed emissioni in atmosfera per produrla e trasportarla.

Torna alle altre news