14.05.2020

ASCOPIAVE ENERGIE DONERÀ 2 € ALLA CARITAS ITALIANA PER OGNI BOLLETTA VIA MAIL ATTIVATA

Una donazione alla Caritas Italiana per ogni attivazione dell’invio elettronico della bolletta, per fornire pasti a chi ne ha bisogno nei territori serviti. È questa la nuova iniziativa di solidarietà messa in campo da Ascopiave Energie insieme a tutto il Gruppo Hera che si aggiunge alle numerose altre già realizzate, anche in questo periodo di emergenza Coronavirus, a sostegno di famiglie e aziende del territorio che si trovano in difficoltà a gestire i pagamenti delle bollette relative ai servizi di luce e gas.

Insieme per Caritas

Dal 15 maggio e fino al 30 giugno, per ciascun contratto luce o gas – domestico o business – che attivi l’invio elettronico della bolletta, Ascopiave Energie donerà 2 euro a favore della Caritas Italiana per coprire l’erogazione di pasti da destinare alle persone in difficoltà in Veneto e Friuli Venezia Giulia.

Per dare visibilità all’iniziativa di solidarietà è stata avviata una capillare campagna di sensibilizzazione rivolta a tutti i clienti, tramite sms ed email.

Richiedere l’invio elettronico della bolletta è semplice: lo si può fare direttamente dal link presente nelle comunicazioni sms o mail che arriveranno ai clienti oppure dallo sportello online Ascopiave Energie Click o ancora contattando il Servizio Clienti.

Scegliere l’invio della bolletta via mail è un piccolo gesto con il quale, però, ora si può contribuire a dare un aiuto concreto a chi ha più bisogno, aiutandolo a superare questa emergenza. Allo stesso tempo rappresenta un vantaggio per i clienti, poiché assicura puntualità di consegna, e per l’ambiente, in termini di risparmio di carta e delle emissioni in atmosfera per produrla e trasportarla.

Il progetto di solidarietà che vede coinvolta la Caritas Italiana si affianca alle numerose iniziative di dilazioni di pagamento e rateizzazioni delle bollette che Ascopiave Energie ha introdotto in questo periodo per i propri clienti, famiglie e imprese, in difficoltà economica.

 

Torna alle altre news